Conoscere lo Zagorje croato

Il nord-ovest della Croazia, che il monte Medvednica separa dalla capitale croata - e grazie a cui il territorio è denominato “montano” - è una delle poche e rare perle turistiche croate ancora incontaminate. Questo pittoresco paesaggio collinare con una natura incontaminata, è ricco di attrazioni culturali e naturali, in particolare, la zona è famosa per la sua cucina eccellente con numerose specialità locali e vini pregiati. 

Il passato remoto

L'area dello Zagorje croato fu insediata già alcune centinaia di migliaia di anni fa da esseri umani, di cui furono trovate tracce alla fine del XIX secolo. Krapina è considerato uno dei siti dell’uomo di Neanderthal più importanti d'Europa. Qui, negli ultimi anni, è stato aperto un eccellente museo dedicato all’uomo di Neanderthal di Krapina. L’allestimento museale interattivo ha ricevuto diversi premi, perciò ve lo raccomandiamo caldamente.

Medioevo

Sebbene lo Zagorje croato presenti una varietà di periodi preistorici e antichi, le attrazioni turistiche maggiori risalgono al Medioevo, periodo in cui furono costruiti molti castelli e palazzi. I più noti sono il castello Trakošćan, uno dei più affascinanti castelli della Croazia e, allo stesso tempo, importante edificio protocollare croato e il castello Veliki Tabor. Questo è considerato uno dei castelli medievali meglio conservati in Croazia, costruito a difesa delle invasioni turche nel XV secolo.  

Personaggi importanti:

Nella storia un po’ più recente, nello Zagorje croato sono nati o vissuti uomini importanti. Vicino a Klanjca, dove si trova la galleria del famoso scultore Antun Augustinčič, ha vissuto l'autore dell'inno nazionale croato Antun Mihanović, residendo abitualmente nel Palazzo Mihanović, che infatti porta il suo nome.

Presso Kumrovec, a Zelenjak, nel 1935 fu eretto il monumento in onore dell'inno nazionale croato “Lijepa naša”, scritto da Mihanović nel 1835 e, dopo l'indipendenza della Croazia, divenuto inno ufficiale. A Kumrovec, dove si trova anche un museo all'aperto, è nato un altro uomo importante per la storia dell’ex Jugoslavia Josip Broz - Tito. Si può ammirare la sua casa natale. 

Centro religioso e termale

Nello Zagorje croato  si trova anche il più famoso centro di pellegrinaggio croato, situato a Marija Bistrica. Il santuario ovvero la Basilica di Nostra Signora di Bistrica è noto soprattutto per una delle reliquie più importanti - la statuetta della Madonna di Bistrica del XV secolo.

Nella zona, oltre alle fonti presso le Terme Tuhelj, ci sono fonti termali anche alle Terme di Krapina e alla Terme Stubičke

Specialità culinarie e artigianali

Lo Zagorje croato è famoso anche per la sua ottima cucina e per le specialità locali distintive come la zuppa e i canederli dello Zagorje.  La zona è nota anche per i vini pregiati.

I giocattoli di legno dello Zagorje, realizzati in modo tradizionale, i pizzi di Lepoglava e i prodotti in miele e panpepato sono, per le loro particolari caratteristiche, inclusi nella lista Unesco.